Recensioni

martedì 4 giugno 2019

[Review Party] "Un letto per due" di Beth O'Leary: una nuova e coinvolgente commedia romantica edita Mondadori vi aspetta!

"Mi viene in mente che alla fine Leon potrebbe avere qualcosa di eccentrico. Non che sia eccentrico di per sè tenere in casa delle sciarpe, ma potrebbe essere solo la punta dell'iceberg. E poi ce ne sono davvero tante di sciarpe là dentro: almeno dieci. Se le avesse rubate? Merda. Se fossero trofei delle donne che ha assassinato? Magari è un serial killer. Un killer invernale che colpisce solo nel clima da sciarpa."


Iniziamo la giornata con la recensione di un nuovo titolo Mondadori
ovvero
"Un letto per due"di Beth O'Leary.

Pagine: 372
Genere: Commedia/Romance
Prezzo cartaceo: 18,50 €
Data di uscita: 4 giugno 2019

Trama:

Dopo il naufragio della sua storia d’amore, Tiffy Moore ha assolutamente bisogno di trovare una nuova sistemazione. E alla svelta. Peccato che il suo stipendio da junior editor sia poco compatibile con gli affitti stellari di Londra. Ma Tiffy non si dà per vinta e, spulciando le inserzioni, decide di rispondere a un annuncio singolare: dividere appartamento, camera, e soprattutto l’unico letto della casa, con Leon, un infermiere che fa i turni di notte. Una convivenza ideale: Leon occupa la casa di giorno, mentre Tiffy rientra la sera ed esce prima che lui torni. Unico scambio: un via vai di messaggi sul frigo. All’inizio formali, poi ironici, infine affettuosi… Due perfetti sconosciuti e una amicizia affidata a bigliettini di carta.

Ma quanto passerà prima che a Tiffy e Leon non venga la curiosità di vedersi?


Recensione:

Dopo aver letto la trama, così insolita e curiosa, non potevo rinunciare a questa lettura. Cerco sempre un elemento di spicco, quel qualcosa in più che mi spinge a dire "Si devo assolutamente leggerlo!", anche se a volte le troppe aspettative non vengono soddisfatti. Fortunatamente non è questo il caso.
Speravo in un romance interessante, realistico e che non trattasse solo ed esclusivamente di amore e sono stata accontentata.

Azzeccatissima a mio avviso la scelta di un un punto di vista narrativo alternato; in questa maniera possiamo conoscere nel profondo entrambi i personaggi, Leon e Tiffany, che sono anche ben caratterizzati.

Leon è un uomo introverso, taciturno e sopratutto instancabile. Da quando su fratello minore Richie è stato incastrato e ingiustamente condannato ad otto anni di carcere, Leon lavora senza sosta facendo solo turni notturni in una clinica di cure palliative. Gli alti costi dell'avvocato lo costringono a cercare entrate extra di denaro ed ecco che il suo stile di vita lo porta a cercare un coinquilino disposto ad occupare l'appartamento quando lui non c'è. Quello che mi ha più colpito di questo personaggio è la passione che mette in tutto ciò che fa, che sia il suo lavoro o il sostenere Richie, Leon ti fa capire, spesso senza l'uso delle parole, quello che gli sta veramente a cuore e ciò che è disposto a fare.

Tiffany Moore è una giovane junior editor dal carattere estroverso e bizzarro. Reduce dall'ennesima rottura con il suo ex storico, Justin, necessita al più presto di un appartamento al minor prezzo possibile. L'annuncio di Leon è quindi incredibilmente invitante e inquietante allo stesso tempo. Superate i primi dubbi si butta in questa nuova avventura e inizia la conoscenza del suo nuovo coinquilino attraverso brevi e impersonali bigliettini sparsi per la casa, che si fanno via via sempre più confidenziali man mano che passa il tempo.

Ho trovato veramente interessante e coinvolgente questo scambio "epistolare" scelto dall'autrice per far conoscere i personaggi. Non sono ha aumentato la curiosità e l'aspettativa del primo incontro tra i due, ma ha dato modo al lettore di essere coinvolto in maniera diversa dal solito della graduale conoscenza dei due protagonisti. Lo sviluppo e la crescita di intimità tra i personaggi è lenta e per nulla forzata, come accadrebbe tra due adulti che decidono di diventare amici. Lo stile di Beth O'Leary è assolutamente  divertente e coinvolgente, ma anche adatto ad affrontare tematiche più complesse. "Un letto per due" è uno di quei romanzi che ti rapiscono subito e che non puoi non voler divorare. Nota assolutamente il percorso emotivo intrapreso dalla protagonista che tocca tematiche molto importanti in maniera molto delicata e corretta. 

**ATTENZIONE POSSIBILE SPOILER** 
La situazione di Tiffany è molto particolare; non si accorge subito dell'abuso mentale che il suo ex fidanzato ha esercitato negli anni nei suoi confronti. Si sente confusa e fatica a ricordare gli eventi. Confonde amore, dolore, tristezza e felicità. Ma il percorso di aiuto che intraprende con la sua psicologa e la crescente consapevolezza del dolore subito rendono uno scenario molto realistico che viene ben affrontato, a differenza di altri romanzi che hanno trattato il tema in maniera più grossolana e artificiosa.
** FINE SPOILER**


Consiglio la lettura di questo volume a tutti coloro che vogliono godersi una commedia romantica diversa dal solito.

Il mio voto è:
Jane

Nessun commento:

Posta un commento