domenica 11 febbraio 2018

Recensione "Dimmi chi sei" di Nicole Teso.

Bentornati cari lettori!
Finalmente, dopo una lunga assenza causa studio, la vostra Jane è tornata più carica che mai! Ho tantissimi progetti arretrati che non vedo l’ora di mostrarvi! Direi di non indugiare oltre e partire subito con la recensione di oggi che vedrà come protagonista “Dimmi chi sei” il nuovo erotic-suspance di Nicole Teso. In realtà avrei voluto pubblicare la recensione una settimana fa, ma tra un impegno e l’altro non sono proprio riuscita. 
Vediamo un pò la trama e poi sotto con la recensione!


Genere: erotic-suspance
Pagine: 379
Prezzo ebook:3,99€
Prezzo cartaceo: 14,99€


Data di uscita: 31 Gennaio 2018

Trama:

Mi chiamo Mercy Stone ed ero convinta di sapere tutto di me.
Avevo un lavoro, l’amica migliore del mondo e una famiglia che si faceva in quattro per me.
In una notte la mia vita cambiò per sempre.
Venni aggredita, ma uno sconosciuto accorse in mio aiuto. Non sapevo niente di lui. L’unica cosa certa era l’attrazione inspiegabile che nutrivo nei suoi confronti.

Così, la verità venne a galla.
Così, scoprii chi ero davvero.


Recensione:

Non sapete da quanto desideravo leggere un romanzo autoconclusivo. In realtà se ne trova ancora qualcuno, ma quelli che mi sono capitati a me ultimamente erano tutti frettolosi, senza sapore e anche un po’ scontanti. Immaginatevi quindi che sollievo è stato per me leggere il libro di Nicole.  


Mercy, la nostra protagonista, è una giovane e bellissima ragazza dalla personalità simpatica e gioviale. Si prova subito simpatia per la protagonista, in parte dovuta al fatto che secondo me l’autrice ci ha messo davvero tanto di suo. Non fraintendete, ovviamente mi riferisco alla parte caratteriale: la voglia di essere indipendente, di darsi da fare, ma anche di divertirsi e vivere con spensieratezza sono dei tratti che si ritrovano molto nell'autrice (basta leggere qualcuno dei suoi post sulla sua pagina autore). È una caratteristica che ho sempre adorato, sopratutto nelle autrici self, perché vedi proprio la scrittrice che mette parte di se dentro il romanzo, e allora tutto diventa più familiare e verosimile. Comunque tornando alla nostra Mercy l’aspetto che salta subito all’occhio del lettore è la sua incompletezza. La protagonista sente infatti che le manca una parte di sé, un qualcosa che nemmeno lei sa definire in realtà e questo aggiunge subito un pizzico di mistero alla storia. La sera del suo compleanno però Mercy Stone viene aggredita e uno sconosciuto salvatore arriva in suo soccorso. Subito intrigata e sconcertata la protagonista tenta di capire chi ha davanti senza tuttavia riuscirci.


Adam è sexy, intrigante e… sfuggevole. Sembra quasi uno di quei semi dei soffioni, che appena provi a prenderlo scappa via. È frustrante e coinvolgente allo stesso tempo, perché la voglia di scoprire, di sapere di più assale subito il lettore. È un personaggio tormentato, che in non poche occasioni io personalmente avrei voluto picchiare per la frustrazione. È sicuramente un bel personaggio, ma al posto di Mercy gliene avrei date di santa ragione. Per tutto il romanzo ho pensato che fosse uno stalker psicopatico, ma poi piano piano ho iniziato a comprendere e la bellezza della storia mi ha aperto gli occhi su Adam, così complesso e semplice allo stesso tempo. Nonostante tutti i suoi aspetti "maniacali" infatti  l'ho davvero apprezzato, in tutte le sue sfumature. 


La storia è veramente ben scritta e anche le scene erotiche mi sono piaciute molto, piccanti quel che basta e mai banali. La tensione erotica tra i protagonisti diventa anche la nostra, coinvolgendoci e facendoci sognare. La scrittura è semplice e curata, ma non banale. Avevo già conosciuto lo stile della scrittrice nelle sue opere precedenti "Loving the demon" e "Loving the angel" e anche questa volta non mi ha delusa. La trama è in grado di tenerti con il fiato sospeso, infatti io ho divorato il romanzo in poco meno di due giorni. Sentivo veramente la necessità di leggere un bel romanzo autoconclusivo in grado di coinvolgermi così tanto!

“Dimmi chi sei” è sicuramente un romanzo che consiglierei, soprattutto se cercate una lettura intrigante e con quel tocco di suspance che non guasta mai!

Il mio voto infatti è:

Jane

Nessun commento :

Posta un commento