martedì 22 maggio 2018

Review Party "Le amiche stupende" di Georgia Clark.



Benvenuti cari lettori ad un nuovo ed emozionante review party!
Oggi vi parlerò de


“Le amiche stupende” di Georgia Clark



Prima di iniziare con la recensione però vi presento un pò il libro!


Genere: Fiction 
Casa editrice: Dea Planeta 
Data di uscita: 22 maggio 2018 

Trama: 

C'è qualcosa che non faresti in cambio della bellezza? Evie, Krista e Willow sono tre ragazze normali - e amiche inseparabili. Quando una vecchia conoscenza regala a Krista una boccetta contenente un misterioso liquido viola, lei non immagina che la sua vita stia per cambiare di colpo. Poche gocce del bizzarro intruglio e si ritrova in possesso di un visetto da bambola e di un corpo perfetto - non un semplice upgrade delle sue sembianze normali, ma qualcosa di completamente diverso e perfettamente inspiegabile: la grazia incarnata, l'ideale divenuto in realtà. Nel timore che l'effetto del Pretty - così le ragazze battezzano la strana pozione - possa svanire all'improvviso, Krista non perde tempo nel presentarsi a un provino che, tra esilaranti disavventure ed equivoci, le spalanca le porte di un'improbabile carriera d'attrice. Ma proprio quando sono a un passo dal realizzare i propri obiettivi e le fantasie più sfrenate, le tre amiche si ritrovano faccia a faccia con le debolezze e le contraddizioni che le rendono irrimediabilmente loro stesse. Perché non c'è avventura più grande che imparare ad amare e ad amarsi 

Pronti?! 

Recensione: 



Chi non ha mai desiderato di essere una bellezza indiscussa? Quel tipo di ragazza che tutti, nessuno escluso, trovano splendida?Desiderata dagli uomini e invidiata dalle donne. E se ci fosse un modo per smettere di essere “ordinaria “e diventare finalmente speciale? 

È proprio questo che succede a Evie, Krista e Willow. Tre amiche che iniziano insieme un viaggio eccitante e allo stesso tempo pericoloso. “Pretty” è un elisir magico, straordinario, in grado di trasformare qualsiasi fanciulla in un’affascinante bellezza e di rivoluzionare le loro vite. Con i loro nuovi e scolpiti corpi le tre ragazze si apprestano a iniziare questa avventura, ma i loro rispettivi alter ego  Chloe, Lenka e Caroline, saranno anche la causa di non pochi problemi. Ma vediamo un pochino le protagoniste nel dettaglio!

Evie, blogger e correttrice di bozze, sogna di aiutare le donne di tutto il mondo. Paladina di libertà e ideali femministi lavora per “Salty” una rivista sessista che va contro a tutto quello in cui crede. Inizialmente assume il ruolo di mamma chioccia, rifiutandosi di assumere “Pretty” e preoccupandosi più delle sue amiche delle conseguenze che lo strano liquido potrebbe avere sui loro corpi. Poi però, complici la sua voglia di rivoluzionare il mondo, viene tentata dall’elisir dalla bellezza. Lei, più delle altre, scoprirà che “Pretty” è come una droga di cui non puoi fare a meno. È stata l’unica tra le tre protagoniste che non sono riuscita a sopportare. Cioè forse non sopportare è un pochino forte, diciamo che per la maggior parte del tempo non l’ho trovata per niente piacevole. Sono perfettamente d’accordo con i suoi ideali di uguaglianza ed emancipazione, ma a volte più che combattiva mi è sembrata “lagnosa” se mi passate il termine. Verso la fine però l’ho apprezzata un pochino di più. 

Anche Krista inizialmente non mi piaceva molto, ma è un personaggio che ho iniziato ad apprezzare nel corso del romanzo. Distratta e pasticciona non ne combina una giusta. Esotica, ma non secondo i canoni richiesti dalla società, lascia l’università di legge e si dedica alla recitazione. A mio avviso però inizialmente la prende fin troppo sottogamba. Sebbene “Pretty” le serva su un piatto d’argento delle possibilità mai immaginate, Krista si comporta in modo poco maturo e rischia di rovinare tutto. L’aspetto che più mi è piaciuto però è che vediamo questo personaggio maturare piano piano e, finalmente, crescere per davvero. Alla fine la sua sbadataggine ha persino iniziato a starmi simpatica! 

Willow è il personaggio che più ho amato e apprezzato tra le tre. L’ho sentita particolarmente vicina e in alcuni momenti mi sono rispecchiata in lei. Con una storia familiare non semplice, Willow sta cercando di sbocciare come artista decidendo di non appoggiarsi alla fama del padre, rinomato regista. Ma le fotografie della giovane non hanno il successo che sperava. Scoraggiata dal non riuscire ad emergere nel già competitivo mondo degli artisti, a pesare sulle sue spalle c’è anche un profondo odio per il suo corpo. Odia sé stessa e si vede imperfetta nonostante il suo fidanzato, Mark la trovi bellissima. Sarà la prima ad assumere la pozione magica e quella che probabilmente ne rimarrà più devastata. Ammetto che forse avrei fatto il suo stesso tipo di percorso, ma ovviamente si tratta di un discorso soggettivo. 

Una cosa che accomuna le protagoniste è quello di pensare che essendo diventate bellissime tutte le porte sono aperte. Certo viviamo in un mondo che sicuramente dà più possibilità alle persone che rispecchiano i canoni imposti dalla società, ma avere un per corpo e un bel viso non basta e le nostre protagonista lo impareranno a loro spese. 

L’unica cosa che non mi è piaciuta di nessuna delle tre è che si sono lasciate sopraffare dalle rispettive nuove vite, dimenticandosi l’una dell’altra. In questo modo ognuna ha dovuto combattere le proprie battaglie da sola e, sebbene per quanto riguarda la crescita personale ha sicuramente dei lati positivi, ma mi è dispiaciuto molto. 

“Le amiche stupende” mi ha rapito e coinvolto. La scrittura di Georgia Clark è elaborata e ricca di descrizioni. Mi sono guastata il romanzo con calma e curiosità sotto il piacevole sole di questi giorni e mi sono rilassata molto, cosa che in questo periodo di esami mi serviva davvero. Ho riso con le protagoniste e a volte mi sono messa le mani nei capelli per loro, ritrovandomi piacevolmente coinvolta nella trama! Mi è dispiaciuto molto e quando ho finito il libro  ho sentito di dire addio a tre care amiche ( due e mezzo dai, per la mia parziale avversione per Evie!). Avendo letto il romanzo in ebook ho deciso di inserire il titolo nella mia wish list dei cartacei in modo da poterlo aggiungere un giorno alla mi libreria. 

A tutte coloro che si sentono “ordinarie” consiglio vivamente questo libro perché ha davvero tanto da insegnare. 

Il mio voto è:


Jane


Nessun commento :

Posta un commento